Già San Donà si era riempita con il mercatino di Forte dei Marmi, con Centopassioni e con i Mercanti della Serenissima. Ora tocca al mercato di qualità italiano.